Banca Popolare di Puglia e Basilicata perfeziona una cartolarizzazione di mutui ipotecari in bonis (RMBS) da 502,3 milioni di euro, strutturata secondo i nuovi requisiti della regolamentazione europea (STS)
Banca Popolare di Puglia e Basilicata ha perfezionato una operazione di cartolarizzazione di mutui ipotecari (RMBS) in bonis per un valore complessivo di 502,3 milioni di euro. 
 
La BPPB è pertanto la prima Banca Popolare in Italia a strutturare una cartolarizzazione di mutui ipotecari in bonis "di qualità", ovvero costruita in modo da soddisfare i nuovi requisiti della regolamentazione europea, di recente introduzione e in corso di finalizzazione, sulle cessioni di crediti che risultino "Semplici, Trasparenti e Standardizzate" (Sts). 
 
BPPB è stata originator di quattro cartolarizzazioni che ha gestito in maniera dinamica attraverso il collocamento sul mercato primario e secondario ovvero, quando non collocate, utilizzate come buffer disponibile anche per le Operazioni di Rifinanziamento dell'Eurosistema, allo scopo di liberare le risorse necessarie a favorire l'erogazione del credito a medio e lungo termine verso l'economia reale.
 
L'operazione, approvata nel 2018 con l'obiettivo di rafforzare la dotazione di buffer di liquidità della Banca, rientra nel Piano del Funding 2019. In particolare, il portafoglio di mutui performing è stato ceduto al veicolo per la cartolarizzazione "Media Finance srl" costituito ai sensi della Legge 130/99; l'emissione prevede la ripartizione in due tranches, una senior ed una junior con le seguenti caratteristiche:
 
• la tranche senior, pari a 422 milioni di euro ha una cedola variabile legata al tasso Euribor 3 mesi + 95 bps, capped al 4,5%, ha ottenuto rating investment grade "Aa3(sf)" da Moody's e "AA (sf)" da S&P; 
 
• la tranche junior cedola 3%, priva di rating, sarà pari a 88,9 milioni di euro.
 
Il rating (AA/Aa3) assegnato al titolo senior dalle due società di rating S&P Global Ratings Europe Limited, Italy Branch (S&P) e Moody's Investors Service (Moody's) Inc. è il più alto attribuibile a operazioni di cartolarizzazione italiane.
 
La totalità dei titoli RMBS emessi sarà sottoscritta e trattenuta dall'originator Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Per il titolo della tranche senior, che sarà quotato sul mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo, sarà richiesta la stanziabilità per le operazioni di rifinanziamento dell'Eurosistema.
 
Nell'ambito dell'operazione Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha svolto il ruolo di Arranger e Securitisation Services del Gruppo Banca Finint svolgerà il ruolo di RON, Corporate Servicer e Back-up Servicer mentre The Bank of New York Mellon SA/NV Milan branch sarà Paying Agent, Account Bank e Calculation Agent. Per quanto riguarda gli aspetti legali, la Banca è stata assistita da "Hogan Lovells Studio Legale" mentre l'Arranger è stato assistito da "Allen & Overy - Studio Legale Associato". Prime Collateralised Securities (PCS) UK Limited è stato coinvolto nell'operazione quale terzo verificatore.