News
  04.07.2016 - Nomina alla Presidenza dell'avv. Leonardo Patroni Griffi

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Puglia e Basilicata ha deliberato ieri all'unanimità la nomina alla Presidenza dell'avv. Leonardo Patroni Griffi che sostituisce il Presidente Michele Stacca scomparso improvvisamente lo scorso giugno.
L'avv. Leonardo Patroni Griffi è nato a Bari il 10 ottobre 1967. Da marzo 2014 è membro del Consiglio di Amministrazione della Banca e da maggio 2015 Presidente del Comitato Esecutivo della stessa nonché componente del Consiglio di gestione dello Schema Volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Ha ricoperto la carica di liquidatore e di componente del Comitato di Sorveglianza di diverse procedure di Amministrazione straordinaria e di liquidazione coatta amministrativa di società bancarie e non. E' stato componente supplente, di nomina Banca d'Italia, del Collegio di Napoli dell'Organo decidente dell'arbitro Bancario Finanziario. Ha tenuto diverse attività di insegnamento ed è autore di diverse pubblicazioni.

«E' per me un grande onore essere stato scelto alla guida della banca in una fase cruciale - ha dichiarato il neo Presidente -.
D'altronde - aggiunge- la linea di intervento era stata già tracciata dal Presidente Michele Stacca, amico e personalità di grande spessore, che aveva saputo radunare intorno a sé una squadra motivata e competente, consentendo alla Banca di proseguire il percorso di rilancio.
Il settore bancario sta attraversando una fase di rapido cambiamento e ha bisogno di consolidare nuovi modelli per rispondere, in maniera positiva alle esigenze di tutti gli stakeholders. Banca Popolare di Puglia e Basilicata è una banca con solide radici e conta di un significativo numero di soci e clienti e su risorse professionali di alto livello. Il Consiglio di Amministrazione potrà, unitamente alla Direzione Generale, mettere a punto la realizzazione di un piano di sviluppo ambizioso. Dobbiamo assicurare una costante creazione di valore che è nell'interesse di tutti: azionisti, dipendenti e clienti."