News
  01.01.2006 - Un 2002 ricco di soddisfazioni. La Popolare di Puglia e Basilicata presenta il Bilancio.

I Soci della Banca Popolare di Puglia e Basilicata convocati domenica 6 aprile in Assemblea Straordinaria e Ordinaria hanno partecipato numerosissimi, a dimostrazione del grande attaccamento ad un'azienda protagonista dell'economia meridionale. Quest'anno ricorre peraltro il 120° anniversario della fondazione della prima delle banche popolari, che nel tempo sono confluite nell'attuale struttura. Ne siamo particolarmente orgogliosi.
L'appuntamento in assemblea consente di presentare risultati prestigiosi. La B.P.P.B., infatti, nell'esercizio appena concluso ha: istituito 13 nuove dipendenze, di cui alcune in piazze di particolare rilievo come Roma e Napoli; inaugurato il proprio centro di formazione e la scuola per promotori finanziari; acquisito sportelli dal Gruppo Capitalia che, unitamente ai 13 di nuova apertura portano il numero totale delle dipendenze della Banca a 93, con un incremento del 36%; ricevuto la nomination per la comunicazione finanziaria on line nell'ambito del premio Oscar di Bilancio; ottenuta la certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2000 per il sistema di collocamento e gestione delle carte di pagamento; elaborato un bilancio che, in un momento non facile per l'andamento dei mercati, presenta indicatori più che positivi.
I risultati di bilancio raggiunti, frutto unicamente della gestione caratteristica, sono più che soddisfacenti, sia in termini assoluti che in relazione ai risultati conseguiti dal sistema bancario. Il titolo BPPB, in conseguenza del buon andamento dell'azienda, continua a mantenere il proprio valore ed assicura un ottimo dividendo, gratificando i nostri Soci.
L' anno che è appena iniziato ci vedrà impegnati in una serie di progetti, che consentiranno di continuare a migliorare la produttività. Le previste aperture a Brindisi ed a Pescara porteranno il numero di dipendenze della Banca a 95, distribuite in Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Lombardia, Lazio e Abruzzo. La nuova dimensione ci impone un urgente e rilevante adeguamento della struttura centrale, affinché la Banca conservi l'attuale, ottimo livello di efficienza anche nella nuova configurazione territoriale. La nostra attività resta saldamente ancorata al circuito tradizionale dell'intermediazione, ma è aperta a tutte le innovazioni ed ai mutamenti imposti dalle dinamiche che si registrano sul mercato.
E' per questo motivo che la Popolare di Puglia e Basilicata mantiene una posizione di rilievo nel panorama bancario, resiste con successo alla pressione competitiva sul mercato ed ottiene risultati di grande soddisfazione. Alla base della solidità e della concretezza della Banca, vi sono i valori che da sempre guidano la nostra azione: l'onestà, l'integrità morale, la diretta conoscenza dell'economia locale ed il desiderio di continuare a sostenerne lo sviluppo.

 
di Raffaele D'Ecclesiis
 
 
 
6 aprile 2003