News
  01.01.2006 - BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA: NEL 2001 UTILE NETTO LIRE 21,2 MILIARDI (10,97 MILIONI DI EURO) + 11,7%

In data 18 febbraio 2002, il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Puglia e Basilicata ha approvato il Bilancio di Esercizio 2001 nel quale si rileva un utile netto di 21,2 miliardi di Lire (10,97 milioni di Euro) con un incremento dell'11,7% rispetto al risultato netto del 2000 pari a Lire 19 miliardi (9,82 milioni di Euro).

In aumento appaiono anche:
 
- Margine di interesse : +8,6%
 
- Margine di intermediazione : +8,5%
 
- Utile delle attività ordinarie : +50,3%
 
Gli impieghi a clientela, ammontanti a 2.240 miliardi (1.157 milioni di Euro), hanno fatto registrare un incremento effettivo dell'11,8%.
Lo sviluppo della raccolta complessiva è stato del 6,2% raggiungendo la quota di 6.840 miliardi (3.533 milioni di Euro).
Il rapporto sofferenze nette/impieghi è: 1,36%.
I mezzi patrimoniali, incluso l'utile netto, passano a 311 miliardi (160,87 milioni di Euro) contro i 289 miliardi (149,45 milioni di Euro) del 2000.
La proposta di distribuzione del dividendo che il Consiglio di Amministrazione presenterà all'Assemblea dei Soci è di 658,33 Lire (0,34 Euro) ad azione, cioè 58,33 Lire (0,03 Euro) in più rispetto allo scorso esercizio.