News
  01.01.2006 - EURO CONVERSIONE dei Rapporti bancari (conti correnti, mutui...)

Gentile Cliente,

mancano ormai meno di 100 giorni alla definitiva introduzione dell'euro; tale residuo periodo va utilizzato per familiarizzare con le nuove modalità di espressione dei valori in euro ed in particolare con l'uso dei centesimi.  La conversione in euro, che non varia il valore reale delle sue disponibilità e non altera il relativo potere di acquisto, le consente di prendere dimestichezza con la nuova rappresentazione numerica.
In tale ottica la Banca, che è già in grado di gestire conti in euro, ha deciso
di effettuare la conversione in euro di tutti i rapporti per i quali sia già possibile procedere in base alle vigenti norme (conti correnti, mutui, prestiti personali, obbligazioni, certificati di deposito, ecc.).  ciò non le impedirà di continuare ad operare in lire; nel contempo vedrà sul conto in euro l'annotazione di tali movimenti nella doppia rappresentazione.
Le ribadiamo, inoltre, l'inderogabile necessità che Lei ritiri presso i ns. sportelli i nuovi carnet di assegni in euro per potersi abituare alla nuova moneta, in quanto dal 1° gennaio 2002 non sarà più possibile emettere assegni in lire. Ove ciò non avvenisse entro il 31 dicembre 2001, le sarà difficoltoso utilizzare le sue disponibilità.
In ogni caso, le segnaliamo che la maniera più semplice per superare le difficoltà dei primi giorni del 2002 è sicuramente quella di usare la carta pagobancomat quale strumento di pagamento.  Nel caso non ne fosse in possesso o ritenesse opportuno dotarne altri componenti della sua  famiglia, la preghiamo di rivolgersi presso i ns. sportelli.
La Banca, in linea con il sistema, ha predisposto per tempo tutti gli accorgimenti occorrenti per una corretta distribuzione tra il pubblico delle nuove monete e banconote in euro.
 
Presso i ns. sportelli è in distribuzione gratuita il materiale illustrativo sull'introduzione dell'euro.
 
Il ns. personale è a sua disposizione per ogni chiarimento e per la valutazione di necessità particolari.