News
  21.10.2008 - La Popolare di Puglia e Basilicata avvia la sostituzione gratuita delle tessere bancomat con le nuove carte a "microchip"

In linea con quanto previsto dalla normativa europea, la Banca Popolare di Puglia e Basilicata ha avviato presso la propria clientela la consegna gratuita delle nuove carte di pagamento "Agevola" dotate di microcircuito, in sostituzione delle vecchie carte Bancomat.

È ormai noto che la nuova tecnologia a microchip garantisce livelli di sicurezza più elevati rispetto alle attuali carte a sola banda magnetica, lasciando inalterate le abitudini di utilizzo da parte della Clientela. Inoltre, la presenza del chip permetterà presto di poter abbinare alle carte di pagamento nuove funzioni elettroniche (es.: riconoscimento automatico del titolare, gestione di abbonamenti, pagamenti contactless, ecc…).Il processo di sostituzione delle vecchie carte interessa tutti i cittadini europei e prevede che entro la fine del 2010 – secondo le indicazioni SEPA (Single Euro Payments Area, la nuova area unica dei pagamenti alla quale aderiscono 31 paesi europei) – tutte le carte di pagamento in circolazione dovranno essere obbligatoriamente dotate di microchip.I cospicui investimenti effettuati in questi anni,

in termini di ricerca e di adeguamento degli apparati – dichiara il Presidente di B.P.P.B. Avv. Raffaele D'Ecclesiis – ci hanno consentito di superare con successo la fase della sperimentazione della nuova tecnologia e di ottenere, da parte dell'autorevole Det Norske Veritas, la certificazione di qualità ISO 9001 anche per il processo di collocamento delle nuove carte a microchip.
Per le loro caratteristiche, le nuove carte "Agevola" della Banca Popolare di Puglia e Basilicata garantiscono la piena operabilità in ambito internazionale, grazie alla presenza dei marchi internazionali Cirrus e Maestro, oltre a quelli domestici Bancomat e PagoBancomat, che consentono di effettuare prelievi di contante e pagamenti praticamente in tutto il mondo.
"Grazie al know-how tecnologico acquisito ed all'efficace presidio dei processi– afferma Errico Ronzo, Direttore Generale della Banca – siamo in grado di offrire alla nostra clientela un servizio sempre più efficiente e una maggiore tutela negli acquisti eseguiti con l'utilizzo delle carte. L'aver attivato da subito la sostituzione delle vecchie carte ci permetterà di completare tale importante fase in largo anticipo rispetto al termine del 2010 fissato dalle Autorità europee".
La sostituzione gratuita delle carte è un'operazione molto semplice. Al cliente viene richiesta la restituzione della vecchia carta a banda magnetica presso lo sportello ove intrattiene il conto corrente e nel giro di pochi minuti la sostituzione viene conclusa senza alcun aggravio di costo.