News
  31.03.2009 - Assemblea della Popolare di Puglia e Basilicata. Approvati il bilancio e le modifiche statutarie

 

Si è svolta domenica 29 marzo u.s. a Gravina, presso i locali della Fiera di San Giorgio, l'Assemblea Straordinaria e Ordinaria della Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Gli oltre 1.500 soci presenti, che hanno espresso circa 2.900 voti, hanno deliberato positivamente sui numerosi

argomenti all'ordine del giorno.La parte straordinaria ha riguardato le modifiche statutarie necessarie per adeguare lo Statuto della Banca alle recenti Disposizioni di Vigilanza emanate dalla Banca d'Italia in materia di governo societario. Gli obiettivi perseguiti dalla nuova normativa sono: la chiara distinzione delle funzioni e l'appropriato bilanciamento dei poteri; l'equilibrata composizione degli organi; un sistema dei controlli integrato ed efficace; meccanismi di remunerazione coerenti con le politiche di gestione del rischio e le strategie di lungo periodo; flussi informativi idonei a consentire scelte gestionali consapevoli.L'assemblea ordinaria ha approvato un bilancio particolarmente soddisfacente, soprattutto se paragonato a quello di altri Istituti i cui dati, al termine di un anno molto difficile per il

sistema bancario, evidenziano perdite consistenti e, talvolta,la mancata corresponsione del dividendo.Il Presidente D'Ecclesiis, dopo la conclusione dei lavori assembleari ha dichiarato: "L'ampio consenso del corpo sociale su tutti gli argomenti all'ordine del giorno premia il lavoro sinergico dell'Amministrazione e della Direzione Generale e le scelte strategiche effettuate. Il recepimento delle disposizioni di vigilanza si è tradotto per la nostra Banca nella formalizzazione in statuto di regole di equilibrio e prudenza già ampiamente osservate. In uno degli anni più difficili per il sistema finanziario mondiale e italiano aver presentato un bilancio più che positivo e poter distribuire ai nostri soci un dividendo di 0,41 euro per azione, invariato rispetto all'anno precedente, è per noi motivo di grande soddisfazione e rafforza quel sentimento di attaccamento ai valori aziendali che da sempre contraddistingue la nostra compagine sociale e il personale".L'Assemblea ha inoltre deliberato il rinnovo di alcune cariche sociali. Sono stati riconfermati amministratori il rag. Michele Pennacchia, il dott. Vito Squicciarini, il dott. Antonio Pasquale Tucci ed è stato nominato consigliere il dott. Carlo Striccoli.Il Consiglio di Amministrazione è pertanto così costituito: Presidente avv. Raffaele D'Ecclesiis; Vice Presidente vicario dott. Michele Grippa, Vice Presidente avv. Pasquale Caso; Consiglieri, dott. Arturo D'Ayala Valva, sig. Michele Giglio, dott. Giuseppe Moramarco, rag. Michele Pennacchia, dott. Domenico Saraceno, dott. Vito Squicciarini dott. Carlo Striccoli e dott. Antonio Pasquale Tucci. Per il Comitato Esecutivo sono stati designati componenti, oltre al Presidente ed ai due Vice Presidenti, i Consiglieri D'Ayala Valva, Moramarco e Tucci.

 

 

Altamura, 31 marzo 2009