News
  26.03.2010 - La BPPB per il sociale. Le nuove iniziative a beneficio di famiglie e imprese

 

Da sempre impegnata nel sostegno del territorio e nella promozione di attività di utilità sociale, la Banca Popolare di Puglia e Basilicata aderisce a una serie di nuove iniziative a beneficio di famiglie e imprese, anche in considerazione della situazione economica del Paese e dei recenti tragici eventi di Haiti.
Nell'ambito del Piano Famiglie previsto dall'ABI sono disponibili, a condizioni particolarmente agevolate, le seguenti opportunità:

- Prestito della Speranza. Per supportare progetti di reinserimento lavorativo o di avvio di un'attività   imprenditoriale da parte di famiglie in difficoltà che abbiano perso ogni fonte di reddito, la Banca rende   disponibile un fondo complessivo di € 500.000 per finanziamenti non superiori a € 6.000, con erogazione in tranche   successive di € 500 mensili (il rimborso avrà una durata massima pari a 5 anni).
- Sospensione delle rate di Mutuo verso i Privati. Per agevolare le famiglie che rischiano di subire in maniera   grave i riflessi della crisi economica, la Banca ha previsto la sospensione – su richiesta esclusivamente di   coloro che hanno perso il posto di lavoro e/o sono stati collocati in cassa integrazione – delle rate di "mutui   concessi a privati" relativamente all'abitazione principale.
- Anticipo Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria a zero ore, anche in deroga. A seguito della Convenzione   stipulata tra ABI e Organizzazioni sindacali confederali e di categoria, la Banca anticipa ai lavoratori   dipendenti (sospesi dal lavoro a zero ore), anche in deroga, i trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni   Straordinaria. Le anticipazioni vengono erogate per una durata massima di 7 mesi e per un importo che   complessivamente non potrà eccedere € 6.000.
Fondi per i nuovi nati. Per favorire l'accesso al credito delle famiglie con un figlio nato o adottato negli anni   2009, 2010 e 2011, la Banca mette a disposizione finanziamenti a tasso fisso, per tutta la durata del prestito,   con un importo massimo di € 5.000 e una durata massima di 5 anni.

Verso le Imprese sono state attivate le seguenti iniziative:
 
- Moratoria dei Crediti delle PMI nei confronti del Sistema Bancario. La Banca rende disponibili, a beneficio delle  Piccole e Medie Imprese in difficoltà, le facilitazioni previste dall'Avviso Comune. Si tratta della sospensione  per 12 mesi della quota capitale delle rate di mutuo in essere nonché dell'allungamento a 270 giorni degli anticipi  su crediti scaduti, oltre al sostegno alle imprese di piccole e medie dimensioni che intendono rafforzare il  proprio patrimonio con apposito finanziamento.
- Fondo di Garanzia 662/96 Medio Credito Centrale. Allo scopo di favorire l'accesso al credito bancario da parte  delle PMI finanziariamente sane, la Banca è disponibile alla concessione di finanziamenti assistiti dal Fondo di  Garanzia per le PMI istituito ai sensi della Legge 662/96 e gestito dal Mediocredito Centrale.
- Titolo II Regolamento Regione Puglia n. 1 del 19 gennaio 2009. A supporto delle Micro e Piccole Imprese che  presentino programmi di investimenti, la Banca mette a disposizione un pacchetto di prodotti finanziari "ad hoc".  Il Regolamento prevede l'erogazione, a carico del Bilancio Regionale, di contributi per l'acquisto di impianti per un importo pari al 35% dell'investimento.

In considerazione della gravità dell'evento che ha colpito le popolazioni di Haiti, la Banca ha disposto tempestivamente l'esenzione da commissioni per i bonifici effettuati presso i propri sportelli a favore di Associazioni/Enti di raccolta fondi.
 
Per ogni ulteriore informazione si prega di rivolgersi allo Sportello.
 
 
 
Marzo 2010