News
  25.03.2010 - Informazioni sulla direttiva europea sui Servizi di Pagamento (PSD)

 

A seguito del recepimento nell'ordinamento nazionale della Direttiva Europea 2007/64/CE relativa ai Servizi di Pagamento (PSD - Payment Services Directive) che, a decorrere dal 1 marzo 2010, si applica a tutti i servizi di pagamento prestati in Euro e nelle altre divise degli Stati Membri (27 Stati della Comunità Europea e 3 Stati dello Spazio Economico Europeo - Islanda, Liechtenstein, Norvegia), sono entrate in vigore le seguenti novità:

- IBAN obbligatorio. L'adozione della PSD rende obbligatorio l'utilizzo del codice IBAN (International Bank Account    Number) quale identificativo unico dei conti di addebito ed accredito dei bonifici. Non saranno più ammessi    bonifici privi delle coordinate IBAN del destinatario. Con l'introduzione di questa norma, pertanto, viene quindi    definitivamente dismessa la possibilità di effettuare bonifici sulla base delle "vecchie" coordinate bancarie.
- Valuta di addebito. L'addebito sul conto del pagatore non può più essere effettuato con data valuta antecedente a   quella dell'operazione. Ciò rende impossibile effettuare operazioni di pagamento con valuta antergata.
- Valuta di accredito. Il conto del beneficiario di un pagamento deve essere accreditato (sia come disponibilità che   valuta) il giorno stesso nel quale la banca riceve i fondi. Di tale aspetto dovrà tenersi conto nel disporre i   pagamenti (ad esempio, pagamento stipendi o scadenze fisse).
- Abolizione data valuta fissa per il beneficiario. Non è più consentito gestire valute di accredito al beneficiario   antecedenti o successive rispetto alla data di regolamento. La nuova modalità di regolamento prevede quindi sempre   la compensazione delle valute tra beneficiario e banca del beneficiario.
- Informativa su pagamenti ricevuti o effettuati. Al pagatore ed al beneficiario devono essere forniti tutti i   dettagli di ciascuna singola operazione di pagamento effettuata (ad esempio: importo, dettaglio spese applicate,   tasso di cambio applicato, valute).
- Commissioni e spese. Possono essere applicate solo spese e commissioni con opzione SHARE (spese suddivise:   ordinante e beneficiario pagano unicamente le spese previste dalla propria Banca).
- Pagamenti con denaro contante, assegni o cambiali. Nulla cambia per l'utilizzo di questi strumenti di pagamento.
 
 
Si informa, infine, che le disposizioni di pagamento pervenute alla Banca oltre i sotto indicati orari si intendono differite al giorno lavorativo successivo.
 

Orario ricezione bonifico in partenza presentato in Dipendenza (supporto cartaceo)

Bonifico Ordinario Italia (BON)

Entro le 13,30 di tutti i giorni lavorativi ovvero entro le 10,00 nei giorni pre/semifestivi

Bonifico SEPA - SCT

(SCT con IBAN IT e SM per importo massimo fino a Euro 50.000,00)

Entro le 12,00 di tutti i giorni lavorativi ovvero entro le 10,00 nei giorni pre/semifestivi

Bonifico Importo Rilevante

Bonifico Ordinario tramite la procedura BIR

Entro le 13,30 di tutti i giorni lavorativi ovvero entro le 10,00 nei giorni pre/semifestivi

Bonifico SEPA - SCT (SCT con IBAN diverso da IT e SM)

Entro le 13,30 di tutti i giorni lavorativi

Orario ricezione bonifico in partenza presentato in modalità telematica

(Internet Banking, Popel Vox, Self Banking, CBI)

Bonifico Ordinario

Bonifici on-line: entro le 17,00 di tutti i giorni lavorativi ovvero entro le 13,30 nei giorni pre/semifestivi

 

Bonifici Multipli: entro le 14,00 di tutti i giorni lavorativi ovvero entro le 11,00 nei giorni pre/semifestivi

 

La Direzione Generale

 


Marzo 2010