News
  03.08.2012 - Per la Popolare di Puglia e Basilicata nel semestre l'utile netto a 2.7 milioni di Euro

La Popolare di Puglia e Basilicata ha chiuso il primo semestre con un incremento dei principali margini gestionali: +0.4% il margine finanziario, +29.6% il margine da servizi, +10.2% il margine di intermediazione. L’utile netto è risultato pari a 2.7 milioni di euro.

 

La raccolta diretta è cresciuta di oltre il 5% mentre la raccolta globale è pressoché in linea con il dato di fine anno scorso (6.131 mln di euro, -0.5%)

Gli impieghi a clientela passano da 3.773 mln a 3.609 mln per la contrazione dei mutui a seguito del pagamento delle rate e per la scarsa richiesta di nuovi da parte della clientela prevalentemente famiglie.

Attenzione particolare è stata riservata agli accantonamenti cresciuti significativamente.

La Popolare di Puglia e Basilicata– ha commentato il Presidente della BPPB, avv. Pasquale Casoha raggiunto un soddisfacente risultato, grazie allo sviluppo dell’attività di intermediazione tradizionale che consolida la nostra vocazione di banca del territorio attenta a sostenere famiglie e imprese.”.

Il Direttore Generale dott. Errico Ronzo cosìcommenta:“Il difficile contesto economico-finanziario pur condizionando l’operato della Banca ha comunque consentito di continuare  a sostenere con attenzione i territori serviti esprimendo una gestione equilibrata e positiva”.