famiglie

"OBBLIGAZIONI":
 "Investire in titoli obbligazionari significa prestare una certa somma per un certo periodo all'ente che emette il titolo. L'investitore riceve una remunerazione che può essere periodica (Cedola Fissa o Cedola Variabile) o avvenire in un'unica soluzione alla scadenza naturale del titolo (Zero Coupon)L'investimento in obbligazioni è soggetto alle variazioni dei prezzi del mercato dove sono trattati i titoli in circolazione (mercato secondario).
E' possibile scegliere fra:

  • "Titoli di Stato":
    "Si tratta di obbligazioni emesse da governi nazionali per finanziare il debito pubblico."  

    "Di particolare interesse per gli investitori italiani sono i Titoli di Stato emessi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze: BOT, CCT, BTP, BTP Italia, BTPi, CTZ" 


     
  • "Emittenti Sovranazionali":
    "Si tratta di titoli obbligazionari emessi da entità internazionali (Banca Europea degli Investimenti, World Bank, ecc) che non possono essere identificate con un unico paese."  

     
  • "Emittenti Privati":
    "Sono le obbligazioni emessa da enti che non siano governativi (sociatà private, gruppi industriali, ecc.)  

  • "Obbligazioni BPPB":
    "Si tratta di titoli emessi dalla Banca  per la ordinaria attività di raccolta fondi a medio/lungo termine.
    Le obbligazioni non sono garantite dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e rientrano (C.d.bail in) tra gli strumenti previsti dalla Direttiva 2014/58/UE (Bank recovery and Resolution Directive – BRRD) (c.d. bail in) in tema di gestione delle crisi bancarie." 


"AZIONI" "L'investimento in Azioni richiede una particolare consapevolezza unita ad una elevata esperienza e conoscenza dei mercati finanziari da parte dell'investitore a motivo del fatto che, investendo in Azioni, si acquisisce una frazione del capitale delle società. Il valore delle Azioni, infatti, varierà in base all'andamento dei mercati (rischio generico) ed in funzione delle vicende della società o del suo settore di riferimento (rischio specifico)."