A Gravina in Puglia quattrocento studenti a scuola di educazione finanziaria per combattere le ludopatie
La Fondazione per l'Educazione Finanziaria e la Banca Popolare di Puglia e Basilicata, nell'ambito del protocollo d'Intesa per la diffusione della cittadinanza economica nelle scuole sottoscritto con la Regione Puglia e l'Ufficio Scolastico Regionale, hanno organizzato il primo "Christmas Party dell'educazione finanziaria" con la conferenza - spettacolo "Fate il nostro gioco" dedicata al tema della prevenzione dal gioco d'azzardo

– Oltre 400 partecipanti tra studenti, insegnanti e dirigenti scolastici pugliesi: insieme al Centro Studi della Fondazione Benedetto XIII per parlare di economia e legalità e prevenire così la diffusione delle ludopatie e del gioco d'azzardo. Hanno aderito all'iniziativa 4 Istituti Scolastici Secondari di I e II grado di Gravina e Altamura.

Nasce con questo obiettivo il "Christmas Party dell'Educazione Finanziaria", organizzato dalla Fondazione per l'Educazione Finanziaria e la Banca Popolare di Puglia e Basilicata, nell'ambito del protocollo d'Intesa per la diffusione della cittadinanza economica nelle scuole sottoscritto con la Regione Puglia e l'Ufficio Scolastico Regionale, per aiutare a riflettere sull'uso consapevole del denaro nella vita quotidiana usando strumenti semplici e innovativi.

"Lo scopo di questa iniziativa – ha dichiarato il Presidente di Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Leonardo Patroni Griffi - che grazie alla collaborazione tra enti pubblici e privati offre ai giovani pugliesi e ai loro insegnanti un'opportunità importante di sviluppo delle proprie competenze a costo zero per la comunità, è quello di dare strumenti concreti per imparare ad avvicinarsi all'uso consapevole del denaro e prevenire in questo modo comportamenti che possono influire negativamente sul futuro dei nostri ragazzi".

Il "Christmas Party dell'educazione finanziaria" vuole essere infatti una giornata donata dalla Banca Popolare di Puglia e Basilicata per sensibilizzare i giovani, attraverso la conferenza spettacolo "Fate il nostro gioco" sul tema del gioco d'azzardo e della prevenzione dalle ludopatie e si colloca nella cornice del Protocollo di collaborazione con la Regione Puglia e l'Ufficio Scolastico Regionale, che nel corso dell'ultimo triennio ha permesso alle iniziative di educazione finanziaria promosse dalla Fondazione di raggiungere 88 scuole e 7500 studenti di 302 differenti classi.

La conferenza, a cura dei divulgatori scientifici di Taxi 1729, ha l'obiettivo di illustrare ai ragazzi le regole matematiche applicate alle varie forme di scommesse e al gioco d'azzardo, svelandone i lati nascosti, le scarse possibilità di successo e gli alti rischi, con l'obiettivo di prevenire la diffusione di questo pericoloso fenomeno tra i giovani.

"La sfida dell'alfabetizzazione, che ha caratterizzato gli insegnamenti della scuola nel secolo scorso, non ha perso la sua attualità - dichiara Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale della Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio - insegnare l'italiano e la matematica è ancora una priorità, ma è indubbio che oggi i giovani debbano affrontare nuovi contesti e imparare nuovi linguaggi, soprattutto quelli legati all'educazione finanziaria. È dunque fondamentale aiutarli a riflettere sul valore del denaro e sulla responsabilità che ciò comporta non solo per sé stessi ma anche per la comunità in cui vivono e avvicinarli così a comportamenti consapevoli".

******************

La Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEDUF) è nata su iniziativa dell'Associazione Bancaria Italiana per diffondere l'educazione finanziaria in un'ottica di cittadinanza consapevole e di legalità economica. Obiettivo della Fondazione è il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati a promuovere una nuova cultura di cittadinanza economica, valorizzando le diverse iniziative, superando gli individualismi e mettendo a fattor comune le esperienze maturate in nome dell'interesse della comunità. Opera in stretta collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e gli Uffici Scolastici sul territorio e diffonde, nelle scuole di ogni ordine e grado, programmi didattici innovativi nella forma e nei contenuti, anche attraverso l'organizzazione di eventi per gli studenti, gli insegnanti e i genitori. La Fondazione lavora sulla mediazione culturale tra contenuti complessi e strumenti divulgativi semplici ed efficaci. Le sue iniziative si rivolgono anche agli adulti, in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori.